Report di Pasqua fra le nevi Toscane

Un detto diceva: “Natale con i tuoi, ma Pasqua con chi vuoi”, noi l’abbiamo preso alla lettera e con tavole al seguito siamo partiti verso l’Abetone che ci aspettava carico di neve.

Il gruppo solito era tutto presente: Paolo (Colte), Io (Simone), Andrea (Andry), Pietro (Peter), Andrea (Salva) e poi si sono unite due nuove boarderine, Silvia e Sara. Mancavano all’appello Omar, fuori come al solito per lavoro, Michele, che però ci ha fatto visita lunedì per un mordi e fuggi, ed il Billo perche ancora non del tutto ripreso dall’infortunio e cmq ancora senza tavola nuova, ma anche tutti gli altri che per un motivo buono o no, non sono saliti con noi…. Peggio per loro!!!!

Paolo ed Andrea (Salva) sono partiti sabato mattina, mentre tutti gli altri, me compreso, partiamo alle 14:30 del pomeriggio e dopo la sosta di rito al Burger King di Firenze arriviamo all’Abetone verso le 18:30, dove ci aspettano Paolo ed Andrea che soggiornano all’ostello. Scarichiamo Peter all’ostello ed assieme a mio fratello Andrea (Andry) e morose al seguito (Sara e Silvia) andiamo all’albergo, che avevo prenotato, che sta’ proprio davanti il parcheggio principale dell’Abetone.

Sbrighiamo tutte le carte e sistemiamo le tavole ed entriamo in camera e nel frattempo scende un acquazzone improvviso, ma sarà l’ultima volta che vedremo la pioggia…

La sera uscita di gruppo con soste e bevute varie in alcuni pub del paese e poi tutti a nanna.

Il giorno dopo, cioè domenica, si presenta una bella giornata anche se il sole un po’ timido partiamo verso la Val di Luce e tanto per scaldarci e far prendere la mano le boarderine decidiamo di passare la mattina al campo scuola ed al beginner park di fianco.

Dopo pranzo io, i due Andrea e Peter abbiamo appuntamento con il maestro Sauro, che per due ore ci dovrà sopportare fino a chiusura impianti. Sarà ma quando sei con il maestro le cose ti vengono meglio, difatti nonostante il livello basso di noi quattro, riusciamo a dare tutti il 100% e giriamo a ruota in fs1 e bs1 sul funbox da 5mt del pro park e Peter si prende anche il battesimo dello snowpark chiudendo i suoi primi salti ed addirittura qualche bella grabbata in indy, Sauro ci gasa un casino e ci divertiamo un mondo tanto che il tempo passa al volo e lo snowpark chiude, così riempiamo gli ultimi con qualche flat-trick con sempre Sauro dietro che ci gasa ad ogni trick chiuso. Salutiamo Sauro dopo una bevuta al rifugio e gli impianti incominciano a chiudere mentre noi riscendiamo alle auto. Alla fine ognuno ritorna nei suoi alloggi per la doccia rilassante e per la cena, il dopo cena è tranquillissimo causa stanchezza della lunga giornata.

Il giorno dopo c’è Michele che già ci aspetta sulle piste della Val di Luce e dopo un po’ di riscaldamento decidiamo di andare subito al pro park per riprendere gli insegnamenti del giorno prima, però c’è molta più gente del giorno prima e prima di saltare c’è parecchio da aspettare, quindi dopo qualche ora decidiamo di farci qualche discesa, ad eccezione di Paolo che rimane al park. In tarda mattinata arriva anche l’amico di Paolo, il Rengo, anche lui temerario come Michele si è fatto il viaggio da solo. A pranzo ci ritroviamo tutti e finito di mangiare ritorniamo al pro park per chiudere la giornata lì. Intanto Michele ed Andrea (Salva) erano ripartiti verso le 14:00 e Peter si è ripreso un’altra ora con il maestro prima di pranzo. La neve sia domenica che lunedì nel pomeriggio diventava papposa, ma siamo ad Aprile e bisogna accontentarsi.

A fine giornata ripartiamo verso casa, scampando dalle file lungo la strada, ma fermandoci per rituale sempre al Burger King. E’ sera al ritorno a casa e dopo i saluti di rituale ognuno ritorna a casa sua.

Il ricordo di questi giorni è davvero bello, forse sarà perché è ancora fresco oppure perché quando passi questi momenti con degli amici con la tua stessa passione tutto diventa bello ed indimenticabile.

Ringrazio tutti i ragazzi del Crazyboards presenti in questi giorni ed ogni volta non posso che notare di quanto è bello ed unito questo gruppo…..

Bella riders

Simone